2 GIORNI DAL VIVO

PER CONOSCERE E APPLICARE IL METODO PER CERCARE, SELEZIONARE, FORMARE E RITENERE I COLLABORATORI MIGLIORI PER LA TUA AZIENDA

19/20 Marzo

Hotel Grand Milan Saronno

restano 10 7 posti disponibili

COLLABORATORI QUALIFICATI IN AZIENDA

2 GIORNI DAL VIVO PER CONOSCERE E APPLICARE IL METODO PER CERCARE, SELEZIONARE, FORMARE E RITENERE I COLLABORATORI MIGLIORI PER LA TUA AZIENDA

19/20 Marzo

Hotel Grand Milan Saronno

restano 7 posti disponibili

Caso studio edilizia: ecco come abbiamo rivoluzionato i risultati di un’azienda di ristrutturazioni

Nel caso studio edilizia di oggi parliamo di Fabio Reginato, titolare della Reginato srl, un’impresa sul mercato da oltre 45 anni, specializzata nella ristrutturazione di tetti e nella produzione e commercializzazione di fioriere in alluminio su misura. 

Fabio mi ha conosciuto a giugno 2023, grazie a uno dei miei eventi online.

Allora la sua azienda lavorava e fatturava bene, ma Fabio sentiva che gli mancava qualcosa.

Non aveva una visione d’insieme, o una strategia a lungo termine.

Sentiva che stava prendendo decisioni importanti, ma senza avere chiaro il futuro dell’azienda.

Il lavoro in cantiere lo assorbiva talmente tanto che non aveva tempo di portare avanti tante attività importantissime.

Per questo, sentiva il forte bisogno di avere qualcuno che lo aiutasse a mandare avanti l’azienda.

Che lo supportasse in tutte quelle attività fondamentali, ma che lui, vuoi per mancanza di tempo, vuoi perché non rientrava tra le sue competenze, non riusciva a portare avanti.

Così, quando si è aperta la possibilità di una collaborazione in affiancamento con me e uno dei miei consulenti tramite il mio servizio Direzione Generale in Affitto, non ci ha pensato due volte.

Caso studio edilizia: il modello di business è profittevole?

Entriamo nel vivo di questo caso studio edilizia con la prima cosa che siamo andati a valutare: il modello di business.

Qui devo dire che, mentre in molte altre aziende “casca l’asino”, Fabio si era già mosso bene.

La specializzazione sulla ristrutturazione di tetti gli aveva permesso di diventare il punto di riferimento della sua zona per quel tipo di lavori. 

Con il risultato che riusciva a farsi pagare di più dei suoi concorrenti senza il minimo problema. 

E pure il discorso delle fioriere in alluminio, grazie a un brevetto proprietario, gli permetteva una buona marginalità

Chiaramente, tutto è migliorabile, e con Fabio ci siamo mossi per aumentare ulteriormente la marginalità, con le iniziative che vedrai tra poco.

Caso studio edilizia: chi fa cosa?

Uno dei punti chiave di questo caso studio edilizia è l’organigramma, ovvero la definizione dei ruoli all’interno dell’azienda.

Fabio all’inizio credeva che l’organigramma fosse una roba da grandi aziende.

Ma quando ci siamo messi lì a ragionare, ha subito cambiato idea.

Ecco le parole di Fabio:

Sviluppando questo organigramma mi sono reso conto che alla fine i ruoli chiave e comunque la maggior parte delle cose dovevo farle io.”

In molte imprese edili, la confusione su chi deve portare avanti i compiti specifici e il fatto di avere le stesse persone che devono svolgere tutte le attività porta a rallentamenti e perdita di guadagni.

Fabio era praticamente in tutte le posizioni dell’organigramma. 

Così, uno degli obiettivi che ci siamo dati era fare in modo che si liberasse da queste posizioni, e che fosse coinvolto al massimo in due “caselle”.

Caso studio edilizia: delega e assunzione

Grazie al lavoro sull’organigramma, Fabio si è reso conto che alcune parti avrebbe dovuto iniziare a delegarle.

Doveva, perché altrimenti non avrebbe mai avuto tempo per portare avanti le attività più “da imprenditore”.

Ovviamente non è stata una cosa immediata: serviva fare un po’ di formazione interna, per far sì che le persone sapessero esattamente cosa fare.

E servivano anche nuove risorse

Così Fabio ha subito assunto una persona per l’ufficio, e si è messo a cercarne una per l’operatività in cantiere.

Perché come spesso accade, spesso andava in cantiere a lavorare e aiutare i suoi collaboratori.

Ma il fatto di andare in cantiere toglieva inevitabilmente tempo ad attività più importanti, che non venivano svolte. 

Ovviamente, non lo abbiamo lasciato solo.

Gli abbiamo dato una mano anche nel processo di ricerca e selezione di queste persone, creando un annuncio “molto accattivante”, e nel momento in cui scrivo questo articolo lo stiamo aiutando nel processo di selezione.

Caso studio edilizia: i vantaggi di conoscere in anticipo la marginalità

Uno dei pilastri di questo caso studio edilizia e del programma Direzione Generale in Affitto è il focus sui numeri e sulla marginalità

Grazie al sistema di controllo di gestione che gli abbiamo fornito: 

“riusciamo a preventivare in anticipo la marginalità, e fare un preventivo in cui sappiamo quanto tempo ci vorrà e quanto guadagneremo.

Da lì poi possiamo dedurre la marginalità del mese e dell’anno, e capire che investimenti si possono fare.”

Un vantaggio non da poco per ogni imprenditore che ha a cuore non solo il profitto, ma anche il futuro della sua azienda.

Perché conoscere in anticipo i numeri è ciò che ti permette di prendere decisioni più informate e mirate, la base per una crescita sostenibile di qualsiasi attività o azienda che opera in edilizia.

Caso studio edilizia: smetti di fare semplici preventivi e fai questo

Con la nostra guida, Fabio è passato dal fare i soliti preventivi e mandarli al cliente via mail a creare il Piano dei Lavori e presentarlo al cliente in sede. 

Questo passaggio “mette il cliente e il suo immobile al centro del lavoro, per far percepire quale sarà il nostro modo di lavoro e quali saranno i nostri sistemi, i vantaggi e le garanzie.

Il cliente si rende conto della serietà dell’azienda, e noi abbiamo una marcia in più degli altri.”

Tradotto in risultati, con questo sistema “il tasso di conversione è migliorato. Rispetto a prima facciamo più preventivi e ne portiamo a casa anche di più.

Abbiamo già preso lavoro per sei-sette mesi, almeno sappiamo già cosa succederà nei prossimi mesi e di quante persone abbiamo bisogno.” 

Da SNC a SRL

Un altro passo significativo di questo caso studio edilizia è stata la trasformazione della forma societaria dell’azienda di Fabio da SNC a SRL

Questo cambiamento ha riflettuto l’evoluzione e la crescita della sua impresa degli ultimi anni, oltre a fornire una struttura aziendale più solida e adatta a sostenere l’espansione futura. 

Perché la Reginato si occupa principalmente di ristrutturare tetti, un lavoro che non è certo esente da rischi.

E oltre a offrire più tutele, la transizione da una società in nome collettivo a una a responsabilità limitata offre il vantaggio di dare un’immagine più seria sul mercato.

Il cambiamento societario era un qualcosa che Fabio voleva realizzare da anni, ma non aveva mai avuto tempo e modo di lavorarci. 

Ma grazie al nostro supporto il suo desiderio si è trasformato in realtà.

Ecco i risultati (e le parole) di Fabio

Ad agosto 2023, all’inizio del nostro percorso di sei mesi con Direzione Generale in Affitto, Fabio ci aveva detto di voler arrivare al milione nel 2024.

Ma già nel 2023 Fabio chiude molto vicino a quella cifra, e la prospettiva è quella di chiudere il 2024 facendo molto di più del previsto.

Una vera e propria “rivoluzione aziendale”, merito dell’impegno di Fabio e del lavoro che abbiamo fatto su alcune delle aree fondamentali della crescita.

E ora, chiudiamo questo caso studio edilizia con le parole di Fabio:

«Consiglio Direzione Generale in Affitto a tutti, perché nonostante abbia fatto tanti anni di formazione, qua si parla la stessa lingua. 

Le soluzioni ad hoc le possiamo trovare solo con degli esperti nell’edilizia come Guido e il suo team. 

Il percorso di Direzione Generale in Affitto è importante perché ci sono una serie di passaggi che l’imprenditore ignora e che per la crescita sono fondamentali. 

Tanti piccoli tasselli per costruire una solida base di crescita, ma che sono difficili da fare da soli.»

L’esperienza di Fabio è un esempio concreto di come un approccio mirato possa trasformare un’impresa in tutti gli aspetti che contano, e permetterle di ottenere risultati straordinari.

E tu?

Vorresti anche tu cambiamenti e risultati come quelli che abbiamo visto finora?

Se sì, allora il prossimo passo è prenotare una Consulenza Strategico-Operativa con me. 

Attraverso il mio approccio specifico per l’edilizia, posso aiutarti a trasformare la tua azienda in tutte le aree della crescita: numeri, marketing, vendita e gestione delle persone. 

Non solo ti aiuterò a ottenere più clienti e a marginare di più da ogni lavoro, ma ti darò supporto anche nell’ottimizzare i tuoi processi e incrementare la produttività dei tuoi collaboratori, grazie a un Sistema già testato su oltre 250 aziende del nostro settore. 

Compila il modulo che trovi qui sotto, e ti contatteremo il prima possibile.

Guido Alberti

Imprenditore, Consulente, Autore.

Aiuto le aziende e le attività che operano in edilizia ad aumentare i profitti e migliorare l’organizzazione.

Sono autore di A vendere finestre non si guadagna, Più Profitti in Edilizia, Se non ti rispettano non ti pagano e Artigiano nel Digitale.

Sono sicuro che ti interesseranno anche questi articoli