Come motivare il personale di un’azienda che opera in edilizia

Motivare il personale è la chiave per sbloccare il vero potenziale dei tuoi collaboratori… ma come fare? E soprattutto, è davvero necessario farlo?

Quando ne parlo con gli imprenditori in consulenza, o durante i miei eventi dal vivo, c’è sempre qualcuno che chiede: “Che bisogno c’è? Non dovrebbero essere già motivati da soli?”

E se per certi versi questi imprenditori hanno ragione, è altrettanto vero che per operare al massimo (e a volte anche oltre), ogni persona ha bisogno di una spinta. 

Di avere, oltre ai propri motivi personali, anche degli incentivi esterni per impegnarsi oltre il minimo indispensabile. 

E se vuoi sapere come motivare il personale della tua azienda, continua a leggere, perché questo articolo ti mostrerà come farlo.

Ecco perché dovresti motivare il personale della tua azienda

Una cosa che ti può aiutare a capire l’importanza di motivare il personale è questo switch mentale: 

  • Passare dall’idea che stai comprando il tempo dei tuoi collaboratori a quella che stai comprando i loro risultati

Se riesci a fare questo fondamentale cambio di prospettiva, avrai già benefici importanti per la tua azienda.

Poi, a mio avviso ce n’è anche un altro che dovresti considerare: 

  • Paradossalmente, per un’azienda il vero denaro che si perde è quello che non si è mai guadagnato.

E quindi ha più senso “perdere denaro” dandolo ai collaboratori sotto forma di incentivi per ottenere risultati oltre le aspettative, piuttosto che risparmiare quei soldi e accontentarsi di performance medie e risultati inferiori. 

Perché spingendo i tuoi collaboratori a dare il meglio, l’azienda cresce.

E ci guadagnerete tutti quanti: sia tu che i tuoi collaboratori.

Quando dovresti premiare i tuoi collaboratori?

Un premio ha senso solo se segna il raggiungimento di qualcosa di straordinario

Se i tuoi collaboratori hanno superato le aspettative, se hanno contribuito a un successo inaspettato, allora meritano un riconoscimento. 

Questo ti aiuterà a motivare il personale, perché creerà un ambiente in cui tutti sono spinti a dare il meglio, sapendo che il loro impegno extra sarà premiato.

Pensa a questo: 

  • lo stipendio è il frutto del lavoro ordinario
  • gli incentivi e i premi invece scattano al raggiungimento di risultati straordinari

Non puoi premiare i tuoi collaboratori se prima non fai questo

Prima di poter pensare a come motivare il personale, devi avere una comprensione chiara e dettagliata dei numeri della tua azienda.

Ma se non conosci i numeri, come fai a definire se un risultato è ordinario o straordinario?

Molti imprenditori infatti esitano a dare premi perché non hanno contezza dei numeri della propria realtà aziendale

Solo con una visione precisa di quali sono i risultati standard puoi stabilire criteri corretti per l’assegnazione dei premi. 

Motivare il personale con i premi: ecco come fare

Una volta chiari i vantaggi di motivare il personale e l’importanza di avere una visione precisa dei numeri aziendali, è il momento di passare all’azione. 

Come si possono distribuire premi in modo che stimolino ogni membro del team ad andare oltre le aspettative? 

Prendiamo ad esempio chi si occupa della vendita.

Potresti introdurre un sistema di bonus per i venditori che superano gli obiettivi mensili di vendita di una certa percentuale, incentivando così un aumento delle performance generali. 

Nel contesto amministrativo, potresti assegnare un premio al personale che riesce a ridurre i tempi medi di incasso, contribuendo a migliorare la liquidità dell’azienda. 

A livello operativo, potresti dare dei bonus a quei tecnici o squadre di cantiere che completano i progetti entro le scadenze previste o, ancora meglio, in anticipo. 

Oppure che lavorano così bene da permetterti di ottenere una recensione positiva dal cliente. 

Ma come si fa a scegliere quali obiettivi  premiare?

Motivare il personale: come scegliere quali risultati premiare (con esempio pratico)

Il primo passo è identificare precisamente cosa vuoi migliorare all’interno della tua azienda

Pensa a tre aspetti chiave che vorresti fossero fatti meglio.

Potrebbe trattarsi ad esempio di:

  • aumentare le vendite 
  • migliorare i tempi di produzione o posa 
  • e ridurre i tempi di risposta ai clienti

Chiediti come vorresti che questi aspetti fossero migliorati, e da’ un valore monetario a quel miglioramento.

Ecco che ora hai sia i tuoi obiettivi, che i tuoi incentivi.

Se ad esempio tu volessi 100 recensioni positive con foto sulla tua scheda Google My Business, quanto valore gli daresti? 

Poniamo che per te valgano ad esempio 2000 Euro, ovvero 20 Euro a recensione.

Benissimo, ora dici ai tuoi collaboratori o a chi vai in cantiere che per ogni cliente che lascia una recensione positiva con foto, loro si porteranno a casa un bonus di venti euro lordi. 

Lì per lì qualcuno potrebbe dire “Eh vabbè, ma solo 20 euro?” 

Se di base si fanno due-tre cantieri a settimana, sono potenzialmente 40-60€ in più, ovvero da 160 a 240€ lordi in più al mese.

Che male male proprio non fa.

Hai bisogno di supporto per cercare, selezionare, formare e motivare il personale della tua azienda?

In questo articolo abbiamo visto cosa fare per motivare il personale all’interno di un’azienda che opera in edilizia.

Ora, forse in questo momento hai poco tempo da dedicare a queste attività di pianificazione. 

O addirittura, ti trovi sotto organico e sei alla disperata ricerca di personale qualificato, ma fatichi a trovare le persone giuste.

Qualsiasi sia la tua esigenza in fatto di crescita aziendale, io e il mio team possiamo aiutarti.

Negli ultimi sei anni ho sviluppato un metodo, già testato con successo sulle aziende che seguo in consulenza, che permette di:

  • Ottenere un buon numero di candidati in linea, anche in un settore “difficile” come l’edilizia
  • Selezionare solo i candidati migliori, nella metà del tempo e senza dover perdere tempo con decine di CV tutti uguali
  • Fare in modo che i tuoi collaboratori attuali lavorino al massimo delle loro potenzialità (anche quelli che non sono proprio “delle cime”)
  • Far sì che anche i collaboratori più in gamba siano motivati a restare a lavorare per te, anche laddove un tuo concorrente gli offra di più

Se vuoi sapere di che si tratta, o più in generale vuoi un riscontro da me su quali azioni mettere in atto per far crescere la tua azienda, richiedi la tua Consulenza Strategico-Operativa con me.

Compila il modulo qui sotto e ti contatteremo il prima possibile.

Guido Alberti

Imprenditore, Consulente, Autore.

Aiuto le aziende e le attività che operano in edilizia ad aumentare i profitti e migliorare l’organizzazione.

Sono autore di A vendere finestre non si guadagna, Più Profitti in Edilizia, Se non ti rispettano non ti pagano e Artigiano nel Digitale.

Sono sicuro che ti interesseranno anche questi articoli