Chiudili tutti!

Gli 8 PILASTRI per continuare a fare gli stessi numeri degli “anni d’oro” dei bonus statali (e anche meglio)

Chiudili tutti!

Gli 8 PILASTRI per continuare a fare gli stessi numeri degli “anni d’oro” dei bonus statali (e anche meglio)

Cosa studiare per diventare imprenditore edile? Inizia da qui

Cosa studiare per diventare imprenditore edile: ecco le 5 competenze fondamentali che devi sviluppare. 

Voglio condividere con te una guida dettagliata e pragmatica per affrontare il tuo percorso di crescita nel settore edile. E in qualità di consulente esperto che aiuta imprenditori e imprese a fare profitti in edilizia, sono qui per svelarti le 5 competenze chiave che ho identificato come fondamentali per gestire un’impresa nel mondo dell’edilizia.

Queste competenze sono il risultato del mio lavoro pluriennale in questo settore e possono aiutarti a fare la differenza già da domani. 

E se non sai proprio cosa studiare per diventare imprenditore edile di successo e gestire senza problemi la tua impresa, il mio consiglio è di partire proprio da qui:

Le 5 competenze essenziali per un imprenditore edile di successo nel 2023

Nel 2023, è fondamentale che chi opera nel settore edile sia in grado di gestire la propria impresa. Ma per farlo efficacemente, è importante padroneggiare queste 5 competenze: 

  1. Gestione finanziaria: saper gestire le finanze della propria impresa è cruciale per la sua stabilità e crescita.
  1. Gestione personale: essere in grado di gestire se stessi e il proprio benessere è l’unico modo per affrontare le sfide quotidiane e le tensioni del settore.
  1. Marketing e vendita: ignorare il marketing e la vendita significa non voler far crescere la propria impresa.
  1. Organizzazione: saper gestire i flussi di lavoro, i processi e ottimizzare la propria azienda è essenziale per avere successo nel mondo dell’imprenditoria. 
  1. Gestione delle persone: un bravo  imprenditore deve saper gestire e motivare il proprio team per ottenere il massimo da ciascun collaboratore.

Ora, andiamo più nel dettaglio su ciascuna di queste competenze fondamentali.

Cosa studiare per diventare imprenditore edile: la Gestione Finanziaria

Cosa significa “gestione finanziaria”? 

In primo luogo, un imprenditore deve essere in grado di lavorare su un budget, costruirlo e gestirlo, perché il budget è ciò che ci consente di raggiungere gli obiettivi e ottenere risultati concreti. Il budget, infatti, pianifica ciò che accadrà all’interno di un’impresa edile dal punto di vista del conto economico e della marginalità delle attività.

Il passo successivo riguarda la gestione dei flussi finanziari: se non pianifichiamo e monitoriamo attentamente l’entrata e l’uscita delle risorse, l’impresa rischia di soffocare. L’imprenditore deve comprendere l’impatto finanziario sul cash flow dell’azienda, assicurando che la ricchezza generata sia concreta e disponibile nelle casse dell’impresa, piuttosto che essere solo una promessa su carta.

E restando nel perimetro della gestione finanziaria…

… sai che è fondamentale gestire le relazioni? 

Mantenere buoni rapporti con tutti coloro che sono coinvolti nell’attività edile, in particolare con le banche, può rendere le cose tanto più facili. Ciò è cruciale soprattutto all’inizio (ma non solo all’inizio!) quando magari è necessario ricorrere a fonti di finanziamento esterne. 

Chiariti questi delicati aspetti della gestione finanziaria, consentimi di farti una domanda: sai leggere (bene) il bilancio delle tua azienda?

Te lo chiedo perché è proprio nel bilancio che puoi trovare una serie di informazioni preziose per gestire al meglio la tua attività. E il bilancio rappresenta proprio l’immagine dell’azienda all’esterno: mostra quanto è bravo l’imprenditore nella gestione finanziaria. Perciò, padroneggiare questa competenza è di fondamentale importanza.

Cosa studiare per diventare imprenditore edile: la Gestione Personale

La gestione dell’imprenditore è un ingrediente fondamentale per il successo di un’azienda edile. Innanzitutto, così come è importante stabilire obiettivi di budget per la gestione finanziaria, è essenziale che l’imprenditore abbia degli obiettivi personali ben definiti. Obiettivi che diventano una vera e propria bussola per non navigare a vista nel mondo dell’edilizia. 

In un’epoca in cui siamo costantemente bombardati da distrazioni e caos, bisogna saper gestire bene il proprio tempo. Capire dove e come focalizzare la propria attenzione può sembrare una cosa banale, ma è una competenza che fa la differenza nel lungo periodo.

Poi, c’è anche un’altra competenza chiave legata alla gestione personale: l’organizzazione

Proprio come è importante organizzare l’azienda, è altrettanto fondamentale che l’imprenditore sappia organizzare se stesso. L’idea del “genio creativo” senza struttura, in realtà, ha poco spazio nel mondo edile (e non solo!), mentre essere sistematici e disciplinati nelle proprie azioni e attività porta a risultati migliori nel tempo. Ricordare e ripetere le azioni che hanno funzionato all’interno dell’azienda è fondamentale per mantenere la rotta verso il successo.

Cosa studiare per diventare imprenditore edile: il Marketing e la Vendita

Marketing e vendita sono due aspetti fondamentali per la crescita di un’azienda edile. Tuttavia, il marketing non si limita alla semplice comunicazione; è, piuttosto, una questione di posizionamento e modello di business

In altre parole, è importante chiedersi da dove provengono i soldi in relazione a ciò che facciamo, e concentrarsi sul modello di business come punto di partenza per le strategie di marketing.

Per l’imprenditore, lavorare sul modello di business e determinare il marketing operativo attraverso strategie ben definite è fondamentale per rafforzare il proprio posizionamento, ovvero il modo in cui la nostra azienda, il nostro marchio o noi stessi ci collochiamo nella mente dei potenziali clienti.

E una volta generata la domanda per i nostri prodotti o servizi, si lavora per trasformare i contatti e le opportunità in clienti effettivi. A questo punto, entra in gioco la struttura di vendita, elemento di vitale importanza su cui l’imprenditore deve lavorare.

Negli ultimi anni, il settore del marketing e delle vendite ha conosciuto un’evoluzione significativa, tanto che è impensabile che un imprenditore possa gestire tutto da solo. La delega della strategia e di alcune parti dell’operatività è diventata indispensabile. Ma ciò non significa che l’imprenditore debba rinunciare alla conoscenza della parte strategica.

Se l’imprenditore non è in grado di creare una strategia efficace, deve necessariamente affidarsi a qualcuno che possieda le competenze necessarie per farlo. La soluzione non sta nell’imparare tutto da soli, ma nel riconoscere l’importanza di avere un team di collaboratori competenti che possano gestire le diverse attività.

Cosa studiare per diventare imprenditore edile: l’Organizzazione aziendale

La quarta competenza fondamentale riguarda la gestione e l’organizzazione aziendale

Innanzitutto, è importante definire un organigramma che mostri chi fa cosa all’interno dell’azienda. Spesso, quando si inizia a lavorare con una nuova impresa, si scopre che le mansioni sono distribuite in modo poco chiaro tra i dipendenti, e questo può causare inefficienze e problemi di comunicazione.

Per garantire una gestione efficace, è fondamentale stabilire ruoli chiave e responsabilità all’interno dell’azienda. Anche se l’impresa è composta da poche persone, è importante avere un organigramma che mostri chi fa cosa, in modo da poter crescere e aggiungere nuove risorse nel tempo.

Una volta stabiliti ruoli e responsabilità, si passa a coordinare le attività attraverso sistemi e procedure ben definite. Questo permette di garantire la specializzazione e l’efficienza nella gestione delle diverse mansioni. E posso garantirti, in base alle tante consulenze che faccio per aiutare imprese e imprenditori a fare più profitti in edilizia, che molti problemi derivano proprio dalla mancanza di organizzazione e processi chiari. E sai a cosa porta tutto questo? 

Semplice: perdita di denaro e tempo.

Investire nel tempo e nelle risorse per sviluppare un organigramma chiaro e processi efficienti è un passo fondamentale verso la crescita e il successo a lungo termine.

Cosa studiare per diventare imprenditore edile: la Gestione delle persone

La quinta e fondamentale competenza riguarda la gestione delle persone all’interno della tua impresa edile. Essere in grado di mantenere i dipendenti già presenti e attrarre nuove risorse è cruciale per la crescita dell’azienda. 

Per gestire efficacemente il personale, è importante essere bravi a mantenere coloro che già fanno parte del progetto e valutare se i collaboratori che inizialmente erano adatti continuano ad esserlo nel tempo. Ogni azienda ha cicli diversi e alcune persone potrebbero non essere più adatte a determinati momenti di crescita. È quindi fondamentale capire chi tenere e chi sostituire. E quindi gestire le persone significa anche saper selezionare nuovi collaboratori, inserirli nella struttura aziendale e formarli adeguatamente.

La formazione dei nuovi dipendenti è fondamentale, sia nella fase iniziale di inserimento che nel corso della loro permanenza in azienda. Per crescere, è importante investire nella formazione dei propri collaboratori e creare un ambiente di lavoro in cui si possano trattenere i talenti.

Immagina la tua impresa edile come un giardino rigoglioso, dove ogni pianta rappresenta un dipendente. E tu sei il giardiniere che deve innaffiare, potare, concimare e, nel caso, trovare nuove specie per rendere il giardino più bello e completo. 

Le 5 competenze essenziali per il successo edile nel 2023: un bilancio finale e tutto l’aiuto che ti serve per prenderti cura della tua azienda 

Cosa studiare per diventare imprenditore edile di successo? 

Per concludere, ecco un consiglio prezioso: prenditi più di un momento per riflettere su dove sei carente, dove puoi migliorare e dove devi assolutamente farlo. E ricorda che è importante concentrarsi su ciò che puoi controllare, e non sugli elementi esterni che sfuggono al tuo controllo. 

Poi, se vuoi studiare insieme a me, richiedimi pure una Consulenza Strategico-Operativa.

Negli ultimi 4 anni ho supportato oltre 250 imprenditori di aziende, imprese e attività che operano in edilizia (qui le testimonianze). Abbiamo studiato insieme e abbiamo risolto tanti problemi, partendo proprio dalle 5 competenze (indispensabili!) che ti ho descritto in questo articolo. 

Ti dirò cosa fare nell’immediato per avere il massimo dei risultati.

Compila il modulo per richiedere la tua Consulenza Strategico-Operativa e ti contatterò entro 24 ore.

Guido Alberti

Imprenditore, Consulente, Autore.

Aiuto le aziende e le attività che operano in edilizia ad aumentare i profitti e migliorare l’organizzazione.

Sono autore di A vendere finestre non si guadagna, Più Profitti in Edilizia, Se non ti rispettano non ti pagano e Artigiano nel Digitale.

Sono sicuro che ti interesseranno anche questi articoli