2 GIORNI DAL VIVO

PER CONOSCERE E APPLICARE IL METODO PER CERCARE, SELEZIONARE, FORMARE E RITENERE I COLLABORATORI MIGLIORI PER LA TUA AZIENDA

19/20 Marzo

Hotel Grand Milan Saronno

restano 10 7 posti disponibili

COLLABORATORI QUALIFICATI IN AZIENDA

2 GIORNI DAL VIVO PER CONOSCERE E APPLICARE IL METODO PER CERCARE, SELEZIONARE, FORMARE E RITENERE I COLLABORATORI MIGLIORI PER LA TUA AZIENDA

19/20 Marzo

Hotel Grand Milan Saronno

restano 7 posti disponibili

La gestione del tempo in edilizia: giornata tipo di un imprenditore di successo

La gestione del tempo è la spina del fianco di molti degli imprenditori che vengono in consulenza da me.

Prima di entrare nel vivo, fatti queste tre domande:

  • Ti senti prigioniero o prigioniera della tua azienda?
  • Senti che se manchi tu, è il caos?
  • Hai la sensazione di correre da un problema all’altro, senza mai riuscire a trovare il tempo per fare ciò che è davvero importante?

Se hai risposto “sì” a tutte e tre le domande, ti do il benvenuto nel club più affollato di tutta l’imprenditoria italiana.

Fortunatamente, questi problemi possono essere risolti lavorando sulla gestione del tempo.

E in questo articolo, voglio indicarti cosa fare per far sì che il tuo tempo sia impiegato nel miglior modo possibile.

La differenza sostanziale tra lavorare NEL business e lavorare SUL business

Un primo progresso nella gestione del tempo dell’imprenditore è comprendere la differenza tra lavorare nel business e lavorare sul business. 

Lavorare nel business significa essere immersi nelle operazioni quotidiane. 

Occuparsi del lavoro in cantiere, fare i preventivi ai clienti, gestire le chiamate di vendita, preparare i turni dei lavoratori… questo è ciò che intendo con “operatività”.

È un approccio che, pur essendo necessario nelle prime fasi di un’attività imprenditoriale, è un ostacolo alla crescita nel lungo termine di ogni azienda

Perché l’imprenditore, come tutti gli altri esseri umani, ha solo 24 ore ogni giorno e non può essere in più luoghi diversi allo stesso tempo.

Invece, lavorare sul business implica prendere le redini della direzione strategica dell’azienda. 

Pianificare la strategia per il futuro, creare e implementare sistemi e procedure che rendano l’azienda autosufficiente, costruire un team che possa gestire le operazioni quotidiane senza la tua costante supervisione.

Di base, lavorare sul business significa operare la trasformazione da artigiano a imprenditore.

Per farlo, devi iniziare a distaccarti dall’operatività quotidiana. 

Non sto dicendo che devi abbandonare del tutto l’operatività.

Se qualcosa ti piace, ad esempio il lavoro in cantiere o quello di vendita, puoi farlo.

Ma devi riconoscere che lo stai facendo perché piace a te, e non perché sia la cosa migliore da fare per l’azienda. 

Perché il tuo vero compito come imprenditore dovrebbe essere assicurarti che l’azienda possa funzionare anche in tua assenza.

Non di punto in bianco, chiaramente.

Passare da un approccio di lavoro nel business a uno sul business richiede tempo, e soprattutto la volontà di cambiare il tuo mindset da artigiano a imprenditore.

La gestione del tempo ottimale: 7 attività che non devono mai mancare nella giornata dell’imprenditore che opera in edilizia

Ora che ti ho mostrato l’importanza di lavorare sul business, ecco quali sono le attività più importanti che dovrebbero essere parte della tua routine quotidiana.

1. Fai “il tagliando” al tuo Modello di Business

    Il tuo modello di business è sostenibile, o stai rischiando di fare la fine di Blockbuster?

    O degli allevatori di cavalli quando è stata inventata l’automobile?

    A proposito di automobili… dall’estate del 2023 Stellantis sta passando a un modello di business “formato agenzia”. 

    In buona sostanza in futuro venderà i mezzi direttamente ai clienti, con buona pace delle concessionarie, che saranno retrocesse al ruolo di semplici venditori e addetti al servizio clienti.

    Cosa puoi imparare da tutto ciò?

    Che nulla è eterno.

    Il mondo cambia rapidamente e ciò che funzionava ieri potrebbe non essere efficace domani. 

    Valuta periodicamente se il tuo modello di business è sostenibile a lungo termine, e sii pronto o pronta a fare aggiustamenti se necessario.

    2. Fai in modo che l’azienda vada avanti anche senza di te

    Un grande passo in avanti per quanto riguarda la gestione del tempo è rendere l’azienda autosufficiente. 

    Se l’azienda è in grado di andare avanti senza di te, guadagnerai parecchie ore di lavoro (e di vita) ogni giorno.

    Inoltre, ti darà la libertà di concentrarti su compiti più strategici, e renderà anche la tua azienda più scalabile.

    Perciò, crea sistemi e procedure che permettano alla tua azienda di funzionare in modo efficiente, anche in tua assenza. 

    Questo, tra l’altro, è ciò che ti permetterà di passare la tua azienda in altre mani più facilmente, quando deciderai di andare in pensione. 

    O se deciderai di venderla per andare a vivere ai tropici, perché no?

    3. Coltiva relazioni con altri imprenditori

    Hai mai sentito il peso di ogni decisione sulla tua azienda gravare esclusivamente su di te? 

    Il fatto di non avere nessuno con cui parlare delle tue sfide e delle tue difficoltà?

    Questa è ciò che io chiamo “Solitudine dell’Imprenditore”, uno stato di perenne isolamento in cui l’imprenditore si sente solo in mezzo alla tempesta

    La soluzione? 

    Costruire relazioni con altri imprenditori.

    Condividere successi e fallimenti, imparare dagli errori e dalle vittorie altrui. 

    Perché non c’è nulla di più utile e stimolante che ascoltare le storie di altri imprenditori, scoprire come hanno affrontato e risolto problemi simili ai tuoi.

    Senza contare che alcune di queste relazioni possono evolversi in alleanze strategiche che fanno bene a tutti.

    4. Crea un sistema che ti porti “clienti a comando”

    La gestione del tempo è molto più facile se non ti devi occupare di cercare nuovi clienti, perché ne hai già a sufficienza.

    Sviluppa quindi un sistema di marketing e acquisizione clienti che funzioni come una macchina: inserisci budget e ottieni clienti, in modo prevedibile e continuo.

    Fantascienza?

    No, una realtà frutto di una pianificazione strategica mirata e della creazione di processi.

    Sia lato marketing che lato vendita. 

    5. Controlla le vendite, senza cadere nella trappola dell’operatività

    È essenziale tenere sotto controllo il processo di vendita, ma senza rimanere invischiati nell’aspetto operativo.

    Molti imprenditori che operano in edilizia cadono nella trappola di diventare il principale venditore dell’azienda. 

    Ma se è così, significa che quando l’imprenditore non c’è, le vendite piangono.

    Allo stesso tempo, trascurare completamente le vendite è un ottimo modo per mandare tutto in malora.

    La soluzione?

    Mettere in atto un sistema che ti permetta di monitorare le prestazioni dei venditori, ad esempio attraverso report periodici o riunioni di aggiornamento, senza però dover intervenire direttamente nelle operazioni quotidiane.

    6. Un’Assistenza Clienti “alla Amazon”

    L’assistenza clienti deve diventare il fiore all’occhiello della tua azienda.

    Prendi Amazon: se è l’e-commerce più visitato al mondo, è anche perché il loro servizio clienti non ha pari.

    Ma avere un servizio clienti efficiente e rapido non ti permette “solo” di avere clienti più soddisfatti e di stimolare un passaparola positivo.

    È anche un’ottima mossa per migliorare la gestione del tuo tempo.

    Perché se il tuo servizio clienti è rapido ed efficace nel rispondere alle domande e ai reclami dei clienti, avrai molti meno problemi da gestire.

    7. Non smettere mai di cercare talenti

    Un’azienda è forte quanto i propri collaboratori

    Se anche sei a posto con l’organico, non accontentarti e continua a investire tempo nella ricerca di collaboratori di talento e nella formazione di chi già lavora con te.

    In questo modo, avrai sempre a tua disposizione solo il meglio.

    I tuoi collaboratori attuali daranno il meglio, perché sentiranno di essere in un’azienda in crescita.

    E se per qualsiasi motivo uno dei tuoi dovesse andarsene, avrai pronto un rimpiazzo nel minor tempo possibile.

    Come migliorare la gestione del tuo tempo

    Queste sono attività fondamentali nella gestione efficace del tempo per un imprenditore che opera in edilizia. 

    Non un ruolo operativo quindi, ma strategico.

    Perché per crescere, è necessario smettere di lavorare nell’azienda e iniziare a lavorare sull’azienda.

    Il tuo vero ruolo come imprenditore è quello di avere sempre una visione chiara di cosa c’è da raggiungere, e di pianificare la strategia per arrivarci.

    Magari fai già bene alcune di queste attività, o magari addirittura tutte.

    In questo caso, ti faccio i miei complimenti e ti invito a continuare su questa strada.

    Ma se senti che non stai crescendo come vorresti, e che non stai facendo un buon uso del tuo tempo come imprenditore, il mio consiglio è di prenotare una Consulenza Strategico-Operativa con me.

    Insieme, possiamo vedere nel dettaglio come stai attualmente gestendo il tuo tempo e identificare le aree in cui puoi migliorare. 

    Il nostro obiettivo sarà quello di liberarti dalle catene dell’operatività e permetterti di concentrarti su ciò che conta davvero per te.Se vuoi liberare tempo prezioso che potrai dedicare allo sviluppo della tua azienda, alla tua crescita personale, alla tua famiglia o a qualsiasi altra cosa che ti renda felice, compila il modulo a fondo pagina: ti ricontatteremo il prima possibile.

    Guido Alberti

    Imprenditore, Consulente, Autore.

    Aiuto le aziende e le attività che operano in edilizia ad aumentare i profitti e migliorare l’organizzazione.

    Sono autore di A vendere finestre non si guadagna, Più Profitti in Edilizia, Se non ti rispettano non ti pagano e Artigiano nel Digitale.

    Sono sicuro che ti interesseranno anche questi articoli