Progetto-senza-titolo-6
Progetto senza titolo (6)
+ 3 WEBINAR GRATUITI FOGLIO EXCEL 2 APPUNTAMENTI 2 HOTEL ESCLUSIVI APERITIVO FINALE

Marketing infissi: che fare dopo aver preso una “fregatura”?

Marketing infissi: come tornare a fare marketing dopo aver preso una fregatura?

In un settore come gli infissi, fatto di concretezza e cose che si toccano, il marketing non sempre è visto di buon occhio.

E quando un’azienda di infissi decide di fare il grande passo e affidare il marketing ad un’agenzia molto conosciuta in Italia (e presente anche sui canali nazionali)…

… l’ultima cosa che si aspetta è di beccarsi una “fregatura”.

Eppure, purtroppo, è proprio ciò che è accaduto all’azienda che sto per presentarti in questo articolo.

Che cos’è successo e come si sono ripresi dopo la “fregatura” di marketing?

Scoprilo in questo articolo e metti anche tu la tua azienda di infissi al riparo da errori che possono costarti tempo, soldi e fiducia.

Marketing infissi: il caso Garganica di Gaetano e Tania

Tania Bozzini e Gaetano Curre, titolari di Garganica Infissi e Ceramiche a Ischia di Castro in provincia di Viterbo, hanno fatto il salto da artigiani ad imprenditori proprio negli ultimi anni. 

Dopo la prima e brutta esperienza di marketing infissi con una nota agenzia italiana, hanno riacquistato la fiducia con noi di Marketing al Millimetro – la prima agenzia in Italia specializzata nel marketing in edilizia, ideata dal sottoscritto.

Con Tania e Gaetano abbiamo fatto un lavoro completo, partendo dalla consulenza di gestione fino a costruire il marketing infissi su misura.

Lascio direttamente la parola a Tania con l’intervista condotta dal nostro consulente Luigi Porretti.

Da artigiani a imprenditori: la necessità di fare marketing per infissi

Luigi Porretti: «Ciao Tania e grazie per aver accettato di fare questa chiacchierata. 

Tu sei titolare, insieme a tuo marito Gaetano, di questa storica realtà viterbese attiva sul territorio sin dal 1982. Raccontaci un po’ la vostra storia…»

Tania Bozzini: «L’azienda è nata tanti anni fa come impresa artigianale a conduzione familiare

Nel 2015 io e mio marito abbiamo deciso di darle una svolta e trasformarla in qualcosa di più. 

Volevamo occuparci della rivendita e quindi abbiamo creato un piccolo showroom, inserendo articoli nuovi e passando così al prodotto finito. 

Abbiamo puntato su diverse tipologie di infissi e sul made in Italy, creandoci una pubblicità a livello locale. 

Poi ci siamo aperti al mondo delle ceramiche e si è reso dunque necessario fare un passo in più, inserendo dapprima uno e poi due operai. 

Siamo quindi cresciuti di numero e abbiamo avvertito nuove esigenze, in primis quella di fare marketing e pubblicità che ci facesse conoscere. 

Del resto, veniamo da un paesino di neanche 3.000 anime, quindi dovevamo per forza farci conoscere per poter crescere.

Ci siamo conosciuti con te e Guido dopo un Webinar a giugno 2020».

Luigi: «Sì, mi ricordo».

Tania: «E venivamo da un bel “raggiro” da parte di una grossa agenzia italiana».

Che fare quando prendi una “fregatura” da una grossa agenzia di marketing?

Tania: «Venivamo da un periodo difficile, durante il quale eravamo stati vittime di un raggiro da parte di una grossa agenzia italiana, poi sparita dalla circolazione. 

Per farci conoscere avevamo infatti deciso di creare un sito web, realizzato tenendo conto delle nostre specifiche esigenze, come per l’appunto avevo spiegato all’agenzia durante i nostri primi contatti telefonici. 

All’inizio sembrava tutto chiaro, ci avevano anche mostrato una prima bozza ma, quando il sito è partito, le cose sono subito andate male

Tanto per cominciare, è stato impostato in una maniera totalmente diversa rispetto a quella che volevamo, inoltre non avevamo un minimo di autonomia, né di potere decisionale. 

Non potevamo caricare foto né fare modifiche

In più ci siamo anche ritrovati con un contratto “blindato” che ci ha vincolati per ben 3 anni. 

Un’esperienza che mi ha fatto dire:  “Basta marketing! Basta pubblicità!”. 

Questo è accaduto prima di conoscere voi.

Dopo il webinar con voi, mi è arrivato il materiale informativo relativo a tutto quello che facevate.

Abbiamo iniziato piano piano. Vista la precedente esperienza, ho infatti preferito muovermi con i piedi di piombo

Siamo quindi partiti da un percorso formativo per poi arrivare al marketing vero e proprio

Abbiamo costruito insieme il nuovo sito e fatto campagne di marketing, che proseguono tuttora. E stiamo facendo un progetto ancora più grande.

Grazie a voi, ho ritrovato fiducia in un’agenzia esterna che ci segue dalla formazione al marketing. 

Per me e per mio marito è tanto, anche perché c’è un discorso dietro.

Sono riuscita a lavorare molto bene per merito di tutte le informazioni che mi avete dato, ad esempio sui Bonus. 

E questo considerando il fatto che, quando mi ritrovo ad affrontare una situazione, non lo faccio mai a cuor leggero, perché ho sempre paura delle possibili conseguenze.

Siamo arrivati a fine anno in una situazione di tranquillità: ho ottenuto la mia liquidità e sono ripartita a gennaio tranquilla. Anche smettendo di fatturare.

Questo perché voi siete sempre stati “sul pezzo”, nonostante il mercato incerto. 

Qualsiasi difficoltà o necessità io abbia, so che alzando il telefono o inviando una mail trovo sempre chi mi ascolta e mi dà la soluzione.

E questo è molto, molto importante».

Un percorso graduale per ottenere finalmente risultati con il marketing infissi

Luigi: «Ottimo, ottimo. Quindi possiamo dire che, alla luce del nostro primo colloquio telefonico, ad oggi ti ritrovi nel discorso marketing che abbiamo affrontato insieme, anche sotto l’aspetto della gestione e organizzazione aziendale».

Tania: «Sì. Svariati mesi fa, mio marito ti ha detto che volevamo essere vostri clienti a 360°.

Ma sei stato tu stesso a dirci che non eravamo ancora pronti a gestire così tanta carne al fuoco

Ci siamo quindi arrivati facendo un passo alla volta. 

L’abbiamo fatto non perché ci avete spinto voi, ma perché era la cosa giusta da fare. 

Era un passo che ne avrebbe portati altri.

Un lavoro fatto in tranquillità, con la fiducia giorno dopo giorno.

Luigi: «Abbiamo rispettato quanto avevamo promesso all’inizio…».

Tania: «Sì, e avete fatto anche di più».

Luigi: «Grazie, questo è per noi motivo di grandissima soddisfazione. Qual è, a tuo avviso, il punto di forza maggiore della nostra assistenza clienti e consulenza?».

Tania: «La sicurezza che ci trasmettete. 

Il fatto di sapere che dall’altra parte trovi esattamente ciò che ti era stato promesso. 

Non c’è mai stata alcuna discordanza. 

Quello che ci siamo detti al telefono è stato ciò che ho ritrovato: nei corsi, nei webinar e nel materiale prodotto. 

La coerenza è il vostro più importante punto di forza».

Un consiglio su marketing infissi da collega a collega

Luigi: «Cosa pensi che potrebbero scoprire i tuoi colleghi, ai quali consiglieresti di contattarci? 

Per come sono abituati a lavorare, magari non immaginano che possiamo fornire loro un grande supporto per raggiungere dei risultati. 

Dopo la consulenza con me, secondo te, potrebbero scoprire che esiste un modo per guadagnare di più e godere di una maggiore tranquillità in azienda?».

Tania: «Io penso di sì. Voi non siete solo un’agenzia, ma proprio un “ente formativo” completo

Riuscite a far capire a un artigiano che, anche se non ha 20 dipendenti, deve comunque comportarsi da imprenditore

Non deve pensare solo a lavorare: quello lo sappiamo fare tutti, ma esistono altre cose di cui occuparsi. 

Saper gestire la parte amministrativa, guardare i numeri, saper comunicare quello che si fa. 

Soprattutto nel campo degli infissi, ognuno di noi dovrebbe intraprendere un percorso di questo genere, perché ti aiuta a crescere e a lavorare meglio, con più tranquillità».

Luigi: «Grazie Tania, per la tua bellissima testimonianza».

Come fare marketing infissi senza prendere fregature

Puoi davvero fare tesoro della testimonianza di Tania per fare marketing infissi senza prendere fregature.

– Innanzitutto, se parti da zero, devi evitare da subito contratti marketing “blindati” di 3 anni come è capitato a Tania.

– In seconda battuta, chiedi un portfolio e fatti mostrare i lavori di marketing già realizzati nel settore degli infissi.

– Soprattutto, cerca di capire se chi hai davanti deve venderti “per forza” un certo prodotto o servizio o può davvero costruire un progetto su misura per te.

Ti faccio l’esempio con Tania e Gaetano che sono diventati, nel tempo, miei clienti a 360°.

Prima di arrivare al marketing, abbiamo lavoro in consulenza sulla gestione aziendale.

Sono andato di persona nella loro azienda, abbiamo messo insieme le mani nei numeri e solo dopo siamo approdati al marketing e a vendere finestre.

La nota agenzia italiana che li ha “raggirati”, invece, era partita dal sito internet. Perché? Banalmente, perché vendeva siti internet.

Io non “vendo” siti internet. Io “vendo” la crescita dell’azienda. E il marketing infissi è soltanto uno degli strumenti per la crescita aziendale.

Come se non bastasse, sono anche un serramentista Esperto Finestra Qualità CasaClima, Consulente e Artigiano Passivhaus e Operatore Termografico di II livello ISO 9712.

Infine, ho un’agenzia con 10 collaboratori tutta verticalizzata sul settore infissi ed edilizia.

Se vuoi mettere al sicuro il tuo marketing, sei nel posto giusto.

Compila il modulo qui sotto e richiedi una Consulenza con me.

Valuteremo le potenzialità di marketing della tua azienda di infissi (e ti dirò se il marketing è davvero la prima cosa da fare).

Dopodiché, costruiremo un percorso di crescita su misura della tua azienda, per ottenere i primi risultati nel più breve tempo possibile.

Compila il modulo per richiedere la Consulenza e ti contatterò entro 24 ore.

Grazie per la tua attenzione e ci leggiamo al prossimo articolo!

Guido

Guido Alberti

Imprenditore, Consulente, Autore.

Aiuto le aziende e le attività che operano in edilizia ad aumentare i profitti e migliorare l’organizzazione.

Sono autore di A vendere finestre non si guadagna, Più Profitti in Edilizia e Se non ti rispettano non ti pagano.

Sono sicuro che ti interesseranno anche questi articoli