La Masterclass più esclusiva d’Italia in Edilizia per dominare i numeri e fare il tuo record di utili nel 2024

restano 3 posti

3° Edizione Sold out

18 / 19 OTTOBRE - HOTEL GRAND MILAN - SARONNO

La Masterclass più esclusiva d’Italia in Edilizia per dominare i numeri e fare il tuo record di utili nel 2024

18/19 OTTOBRE - HOTEL GRAND MILAN - SARONNO

Consulenza aziendale edilizia: cosa fare per prosperare quando c’è crisi

Molti imprenditori che vengono da me per una consulenza aziendale in edilizia mi fanno la stessa domanda.

“Guido, cosa succederà nei prossimi mesi?”

Se sei un imprenditore o un’imprenditrice che lavora in edilizia, potrai capire bene perché.

Negli ultimi due anni è successo un po’ di tutto nel nostro settore. 

Tra alti e bassi sembra letteralmente di stare sulle montagne russe.

Ma come imprenditori edili, la nostra azienda è un po’ come un figlio per noi, e quindi cerchiamo di fare il possibile per farla stare in salute.

Per far sì che nonostante tutto, si lavori, e che continuino a entrare nuovi clienti.

E se ti interessa sapere come acquisire clienti in edilizia con continuità, prima di parlare di come affrontare una crisi ho un invito per te.

Il prossimo 26 luglio mostrerò per filo e per segno qual è il sistema che utilizziamo per generare un flusso costante di clienti per le aziende dell’edilizia che lavorano con noi, indipendentemente dal periodo o dalle circostanze esterne.

Si tratta di un Webinar gratuito, “Clienti a Comando in Edilizia”, e se vuoi conoscere anche tu questo sistema, ti consiglio di non mancare.

Riserva subito uno dei 100 posti disponibili cliccando qui.

Consulenza aziendale edilizia cosa fare per prosperare quando c’è crisi - WEBINAR MMM -CLIENTI A COMANDO

E ora, ti mostrerò cosa dico agli imprenditori che durante una consulenza aziendale edilizia mi parlano di cosa fare in tempi di crisi.

Quali crisi colpiscono il mondo dell’edilizia?

Come ben sai, negli ultimi anni ne abbiamo viste di cotte e di crude.

Eventi che ci hanno portato una pioggia di clienti, ma anche fatti che hanno messo a dura prova gli imprenditori edili italiani.

Mi riferisco all’andirivieni dei Bonus, che prima hanno creato una sorta di frenesia nel nostro settore, e poi, nei primi mesi del 2023, hanno scatenato il panico.

Senza contare la guerra in Ucraina, il caro delle materie prime, la crescente inflazione che erode il potere d’acquisto di cittadini e imprese…

Insomma, c’è una generale situazione di difficoltà e incertezza che crea una serie di sfide a tutti quegli imprenditori edili che, come te, vogliono far crescere la propria azienda.

Consulenza aziendale edilizia: serve un cambio di mentalità

Quello che dico in ogni consulenza aziendale edilizia è che nel nostro settore dobbiamo essere veloci.

Il mercato può cambiare da un mese con l’altro. Da un giorno con l’altro.

Lo abbiamo visto succedere, e può succedere ancora.

E quindi la prima cosa da fare è prepararsi mentalmente ad abbandonare le vecchie abitudini e ad accogliere rapidamente nuove idee. 

Perché oggi il mondo si muove alla svelta, e se vuoi essere competitivo devi saperti adattare in fretta.

Ma soprattutto, devi avere avere una visione telescopica: con un occhio guardi al presente, e fai tutto ciò che serve per far fronte alle sue sfide. 

Con l’altro cerchi di anticipare cosa potrebbe accadere, e crei dei piani per far sì che questo non intacchi la tua azienda.

È facile?

No, non lo è. Ma se sei un imprenditore o un’imprenditrice che lavora in edilizia, sai bene che nulla di importante è realmente facile da ottenere.

Ma il cambio di mentalità più importante di cui parlo durante le mie consulenze aziendali in edilizia relativo alle crisi è ben altro.

Ora, non so se ci hai fatto caso, ma tutte queste sfide, tutti questi fattori di crisi, hanno una caratteristica in comune. 

Consulenza aziendale edilizia: Fattori esterni vs fattori interni

La caratteristica in comune delle grandi crisi è che vengono tutte da fattori esterni.

Fattori che sono fuori dal controllo diretto dell’impresa, perché dipendono da decisioni governative, quando non da situazioni geopolitiche ancora più complesse.

Ma la verità è che, a meno che la tua azienda non sia una multinazionale da migliaia di dipendenti e miliardi di fatturato, difficilmente potrai avere un peso nell’influenzare questi fattori.

Detto chiaramente, come imprenditori di piccole o medie imprese possiamo fare ben poco nei confronti delle grandi crisi.

Ma non voglio alimentare il pessimismo, anzi.

Quello che puoi fare nel tuo piccolo può avere un impatto enorme sul futuro della tua azienda

Ed è smettere di concentrarti sui fattori esterni e concentrarti su quello che puoi controllare direttamente. 

I fattori interni, ovvero l’economia della tua azienda.

Se mi segui da tempo, forse mi hai già sentito dire che esistono un’economia globale, un’economia di settore e un’economia della propria azienda in edilizia

E non necessariamente c’è continuità. 

Se l’economia globale va male, non è detto che quella di settore faccia lo stesso.

E la stessa cosa vale anche per quella della tua azienda. 

Consulenza aziendale edilizia: come reagire a una crisi

Come dico in quasi ogni consulenza aziendale edilizia, la prima cosa da fare quando si affronta una crisi è avere contezza di quello che sta accadendo dentro la propria azienda.

Ovvero:

  • Sapere quali sono gli obiettivi aziendali, e avere un piano per raggiungerli 
  • Analizzare i numeri attuali e confrontarli con quelli del passato, sia a livello di spese che di guadagni.
  • Valutare cantiere per cantiere se c’è marginalità, e a quanto quella marginalità corrisponde.
  • Capire quali tipologie di lavori portano più utile, e quali meno.
  • Comprendere quali sono le criticità che stanno limitando i guadagni dell’azienda, e come intervenire per risolverle.

Perché la verità è che qualsiasi difficoltà si affronta meglio quando l’azienda è in salute.

Quindi, per reagire a una crisi nel migliore dei modi bisogna far sì che l’azienda sia ottimizzata. Che l’imprenditore abbia una visione chiara, e un modo altrettanto chiaro per tradurla in realtà.

E questo, non mi stancherò mai di ripeterlo, si fa fermandosi e riflettendo sui dati.

Questi sono gli aspetti su cui puoi e devi concentrarti per far crescere la tua azienda, sempre. 

Ma soprattutto quando al di fuori le cose non vanno come vorresti.

E se non sai da dove iniziare?

Se non sai da dove iniziare, se senti di non avere il polso sulla tua azienda e fatichi a guidarla oltre le difficoltà e le sfide del presente, probabilmente è perché sei troppo coinvolto, o coinvolta dall’operatività.

E questa condizione, per definizione, ti impedisce di vedere le cose da un modo oggettivo.

Perché per vedere bene cosa sta accadendo nella tua azienda, devi saperla guardare da fuori. 

Con un occhio il più possibile oggettivo. 

Senza pregiudizi di alcun tipo.

E, da imprenditore che ama profondamente la sua azienda, so bene quanto questo possa essere difficile.

In questi casi, non c’è modo più veloce e diretto che affidarsi a qualcuno di esterno.

Qualcuno che, proprio perché vien da fuori, è senza pregiudizi. E grazie a questo, riesce a individuare subito i problemi e la strada più veloce per uscirne.

Mi riferisco ovviamente a una Consulenza aziendale edilizia.

E se vuoi farla con qualcuno che conosca bene il nostro settore, prenotala con me.

Negli ultimi 5 anni ho lavorato con più di 250 aziende dell’edilizia, e posso mettere al tuo servizio un Sistema nato in oltre 10mila ore di consulenza e tanti anni di lavoro “sul campo”.

Quindi, compila il modulo qui sotto per richiedere la tua Consulenza Strategico-Operativa e ti contatterò entro 24 ore.

Guido Alberti

Imprenditore, Consulente, Autore.

Aiuto le aziende e le attività che operano in edilizia ad aumentare i profitti e migliorare l’organizzazione.

Sono autore di A vendere finestre non si guadagna, Più Profitti in Edilizia, Se non ti rispettano non ti pagano e Artigiano nel Digitale.

Sono sicuro che ti interesseranno anche questi articoli